Albo d’oro – Premio Omegna “Della Resistenza”

Nuova Edizione

  • 1995 Beppe Fenoglio per “Appunti partigiani 1944-1945″
  • 1996 Adolfo Mignemi per “Storia fotografica della Resistenza”
  • 1997 Gherardo Colombo per “Il vizio della memoria”
  • 1998 Roberto Benigni e Vincenzo Cerami per “La vita è bella”
    Tahar Ben Jelloun per “Il razzismo spiegato a mia figlia”
  • 1999 Giovanni Giudici per “Eresia della sera”
    Theo Richmond per “Konin. La città che vive altrove”
  • 2000 Ryszard Kapuscinski per “Ebano”
    Premio Scaffale: Editore Einaudi per la riedizione de “Il diario di Dawid Rubinowicz”
  • 2001 Cesare Garboli per “Ricordi tristi e civili”
    Giorgio Boatti per “Preferirei di no”
    Premio Scaffale: Massimiliano Griner per “La ‘Banda Koch’. Il reparto speciale di polizia 1943-44″
    G. Fasanella – C. Sestieri per “Segreto di Stato. La verità da Gladio al caso Moro”
    F. Giannantoni – F. Minazzi per “Il coraggio della memoria e la guerra civile spagnola (1936-1939)”
  • 2002 Giulietto Chiesa e Vauro per “Afghanistan: anno zero”
    Premio Scaffale: Giannino Piana per “I tempi e i luoghi della politica”
    Maria Adele Garavaglia per “La colpa di una madre. Un processo di fine medioevo”
  • 2003 Nuto Revelli per “Le due guerre. Guerra fascista e guerra partigiana”
    Premio Scaffale: Eraldo Affinati per “un teologo contro Hitler”
    Cesare Bermani per “Guerra guerra ai palazzi e alle chiese…”
    Jason Lutes per “Berlin, la città delle pietre”
  • 2004 Susan Sontag per “Davanti al dolore degli altri”
    Premio Scaffale: Elena Giannini Belotti per “Prima della quiete, storia di Italia Donati”
    Gina Lagorio per “Raccontiamoci com’è andata”
    Tina Anselmi per “Zia cos’è la resistenza?”
  • 2005 Guido Crainz per “Il dolore e l’esilio. L’Istria e le memorie divise d’Europa”
    Premio Scaffale: Sergio Luzzatto per “La crisi dell’antifascismo”
    Carolina Bertinotti per “Ma la fortuna dei poveri dura poco, storia della mia vita (diario 1883-1945)”
    Franco Giustolisi “L’armadio della vergogna”
  • 2006 Angelo Del Boca per “Italiani, brava gente?”
    Premio Scaffale: Ornela Vorpsi per “Il Paese dove non si muore mai”
    Gualtiero Morpurgo per “Il violino rifugiato”
    Michael Tregenza per “Purificare e distruggere”
    Menzione Speciale: Oscar Luigi Scalfaro per “La mia Costituzione”
  • 2007 Roberto Saviano per “Gomorra”
    Premio Scaffale: Carlo Spartaco Capogreco per “Il piombo e l’argento” – Donzelli
    Giovanni Fasanella e Sabina Rossa per “Guido Rossa, mio padre” – Bur
    Marco Rovelli per “Lager italiani” – Bur
  • 2008 Boris Pahor per “Necropoli” – Fazi editore
    Premio Scaffale: Uwe Timm per “L’amico e lo straniero” – Mondadori
    B. Gutterman. M.Pezzetti per “Album Auschwitz” – Einaudi
    Kenzaburo Oe per “Note su Hiroshima” – Alet
  • 2009 Alessandro Leogrande per “Uomini e Caporali” – Modadori
    Premio Scaffale: Dunja Badnjević per “L’isola nuda” – Bollati Boringhieri
    Menzione Speciale: Kazimierz Moczarski per “Conversazioni con il boia ” – Bollati Boringhieri
  • 2010/2011 Bianca Guidetti Serra e Santina Mobiglia per “Bianca la Rossa” – Einaudi
  • 2012 Marco Paolini per “Ausmerzen. Vite indegne di essere vissute” – Einaudi
  • 2013 Anna Bravo per “La conta dei salvati” – Bari, Laterza
    Premio Omegna Giovani: Marco Boschini per “Viaggio nell’Italia della buona politica, I piccoli Comuni virtuosi” – Einaudi
  • 2014 Giuseppe Catozzella per “Non dirmi che hai paura” – Feltrinelli
    Premio Omegna Giovani: Vittorio Buffa per “Io ho visto” – Nutrimenti
  • 2015 Massimo Zamboni per “L’eco di uno sparo” – Einaudi
    Premio Omegna Giovani: Giorgio Fontana per “Morte di un uomo felice” – Sellerio
    Premio 70° della Resistenza: Santo Peli per “Storie di GAP” – Einaudi
  • 2016 Massimo Cirri per “Un’altra parte del Mondo” – Feltrinelli
    Premio Omegna Giovani: Enrico Deaglio per “Storia vera e terribile tra Sicilia e America” – Sellerio
  • 2017 Alberto Melloni per la direzione di tutte le opere di Don Lorenzo Milani – Meridiani Mondadori
    Premio Omegna Giovani: Simona Vinci per “La prima verità” – Einaudi
  • 2018 Anna Lavatelli per “Il violino di Auschwitz” – Interlinea
    Premio Omegna Giovani: Paolo Cognetti per “Le otto montagne” – Einaudi